Santosuosso Amedeo

Informazioni Docente

Ruolo
Professore a contratto
Orari di ricevimento
Consultare la pagina Didattica > Ricevimento Studenti

Recapiti

Email
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Ufficio
Dipartimento di Giurisprudenza - 2° piano con ingresso Aula Volta

Amedeo Santosuosso (Benevento, 17 marzo 1950)

A) Informazioni personali del docente

- Nel 1968 consegue la maturità classica presso il Liceo-Ginnasio “Giambattista Vico” di Napoli.

- Il 29 dicembre 1972 consegue la laurea a pieni voti presso la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università degli Studi Federico II di Napoli, discutendo una tesi in Diritto Civile redatta sotto la guida di Luigi Cariota Ferrara e Pietro Perlingieri.

- Dal 1978 al 2004 è stato Giudice presso il Tribunale di Milano.

- Nel 2004 è stato nominato Consigliere presso la Corte d’Appello di Milano, dove presta la sua attività nella II Sezione Civile e nella Sezione specializzata che si occupa di proprietà industriale e impresa.

- Dal 1997 ha collaborato con il Comitato Scientifico del Consiglio Superiore della Magistratura nell’insegnamento e nell’organizzazione di corsi sulle biotecnologie e la bioetica. È autore del progetto I giudici e la bioetica. Bozza di un progetto di formazione, approvato dalla Nona Commissione del CSM il 24 novembre 1998.

B) Ambiti e filoni di ricerca

- Amedeo Santosuosso, dopo aver pubblicato alcuni studi in materia di storia del diritto, negli ultimi venti anni ha svolto ricerche nell’area tematica segnata dal rapporto tra scienze biomediche e diritto. Ha poi focalizzato la sua attività sulla genetica e il diritto e, più di recente, sulle neuroscienze cognitive e il diritto, in collaborazione con studiosi e ricercatori europei e di altri paesi, con i quali ha fondato la European Association for Neuroscience and Law EANL (della quale è attualmente Presidente).Coordina, presso il Centro di ricerca interdipartimentale European Center for Law, Science and New Technologies, Università di Pavia, attività di ricerca nel campo della robotica e del diritto.

- Sta attualmente lavorando su Legal Interoperability As a Comprehensive Concept in Transnational Law, in collaborazione con studiosi statunitensi, e al progetto presso l’Università di Pavia per lo sviluppo di uno strumento informatico (e relativa piattaforma ICT) denominato Multilingual Archive on Law, Science and New Technologies, ALST.

- Coordina, insieme al Prof. Oliver Goodenough (Vermont Law School e Berkman Center at Harvard University) un progetto di ricerca biennale (2013-2015), finanziato da Fondazione CARIPLO, sulla comparazione tra modelli concettuali della scienza e del diritto.

C) Numero delle pubblicazioni ed elenco di quelle più recenti/significative

- Ha al suo attivo (giugno 2013) oltre 100 titoli pubblicati in italiano e in inglese.

- Tra i contributi di maggiore rilevanza si possono ricordare i testi di seguito elencati.

1) Monografie: Diritto, scienza, nuove tecnologie, Padova 2011;Corpo e libertà. Una storia tra diritto e scienza, Milano 2001; Malati di rischio. Implicazione etiche, legali e psicosociali dei test genetici in oncologia, Milano 1999 (con M. Tamburini); Libertà di cura e libertà di terapia. La medicina tra razionalità scientifica e soggettività del malato, Roma 1998.

2) Curatele: Le scienze biomediche e il diritto. Biomedical Sciences and the Law, Como-Pavia 2010 (con S. Garagna, B. Bottalico, C.A. Redi); Le neuroscienze e il diritto, Como-Pavia 2009; Science, Law and the Courts in Europe, Como-Pavia 2004 (con G. Gennari, S. Garagna, M. Zuccotti, C.A. Redi); Le tecniche della biologia e gli arnesi del diritto, Como-Pavia 2003 (con C.A. Redi, S. Garagna, M. Zuccotti); Bioethical Matters and the Courts: do Judges Make Law? In «Notizie di Politeia», n. 65/2002 (special issue) (con G. Gennari); I giudici davanti alla genetica, Como-Pavia 2002 (con C.A. Redi, S. Garagna, M. Zuccotti).

3) Articoli e capitoli di volumi (una selezione tra quelli pubblicati negli ultimi cinque anni):Should privacy be abolished in genetics and biobanking?, in G. Pascuzzi, U. Izzo, M. Macilotti (eds.), Comparative Issues in the Governance of Research Biobanks. Property, Privacy, Intellectual Property and the Role of Technology, Dordrecht 2013; Neuroscienze e genetica comportamentale nel processo penale italiano. Casi e prospettive, in «Rassegna di criminologia», VI (2013), 1, pp. 70-83 (con B. Bottalico); Robot e diritto, una prima ricognizione, in NGCC, 7-8, 2012, pp. 494-516 (con C. Boscarato, F. Caroleo); Neuroscienze e diritto: un quadro delle opportunità, in «Rivista Italiana di Medicina Legale», 2012, 1, pp. 83-103; Se il come è tutto. Vivere e morire per il diritto, in i-lex, 12, 2011, pp. 55–90 (www.i-lex.it) (con F.G. Pizzetti); La banca dati del DNA: questioni in tema di alimentazione, trattamento e accesso, presupposti, cancellazione e tempi di conservazione (artt. 5-15, l. n. 85/09), in «Politica del diritto», n.3, settembre 2011 (con I.A. Colussi); The disaggregation of law into elementary particles and the interactions among them. The archive ALST as a laboratory bench, in «JusletterIt», 29 giugno 2011; Scienza, tecnologia e gli attuali flussi giuridici transnazionali, in Trattato di biodiritto, I, Ambito e fonti del biodiritto, Milano 2010 (con S. Azzini); Scienziati e giudici in dialogo: un’esperienza, in Trattato di biodiritto, I, Ambito e fonti del biodiritto, Milano 2010 (con C.A. Redi); Neuroscienze, connessioni e confine dell’individuo, in «Sistemi Intelligenti», n. 2, agosto 2010 (con B. Bottalico); Costituzione italiana, Carta di Nizza e CEDU a proposito di same-sex marriage, in R. Bin, G. Brunelli, A. Guazzarotti, A. Pugiotto, P. Veronesi (eds.), La «Società Naturale» e i suoi "nemici" sul paradigma eterosessuale del matrimonio, Atti del Seminario di Ferrara (26 febbraio 2010), Torino 2010; Neuroscience, accountability and individual boundaries, in «Frontiers in Human Neuroscience», vol. 3, art. 46, dicembre 2009 (con B. Bottalico); .The worldwide law-making process in the field of science and law: a laboratory bench (IBLARC), in «Journal of International Biotechnology Law», vol. 6, I, 2009, pp. 1-11; Universal v. National in Bioethics. The Informal Transnational Flow of Legal Standards and a Theoretical-Practical Proposal, in http://www.pulib.sk/ , 2009(con B. Bottalico, S. Azzini); Neuroscienze e categorie giuridiche: quale impatto?, in A. Cerroni, F. Rufo (eds.), Neuroetica, Torino 2009 (con B. Bottalico); Reasonableness in Biolaw: Is It necessary?, in G. Bongiovanni, G. Sartor, C. Valentini (eds.), Reasonableness and Law, Dordrecht 2009; Sulla conclusione del caso Englaro, in «Nuova Giurisprudenza Civile Commentata», 2009, II; Riflessioni sulla vicenda di Eluana Englaro, in «Criminalia. Annuario di scienze penalistiche», 2009, II; End of life decisions in Italy and in Europe, in Selected Publications of the International Seminar Matters of Life and Death: religion and Law at the Crossroads, Boston College Law School, Law and Religion Program, 2008, pp. 37-53; La volontà oltre la coscienza: la Cassazione e lo stato vegetativo, in «Nuova Giurisprudenza Civile Commentata», gennaio 2008, II, pp. 1-10; Il prelievo coattivo di campioni biologici e I terzi. A proposito del disegno di legge governativo 12 ottobre 2006, in «Diritto penale e processo», marzo 2007 (con G. Gennari); What constitutional protection for freedom of scientific research?, in «Journal of Medical Ethics», 2007, 33 (con V. Sellaroli, E. Fabio);Drawing the Boundary Lines of Humans: in Whose Bailiwick?, in «Derecho y Religiòn», vol. II, 2007 (con V. Sellaroli, I.R. Pavone); Shared Genetic Data and the Rights of Involved People, in «Law and the Human Genome Review», n. 26, gennaio-giugno 2007, pp. 193-231 (con V. Sellaroli, F. Cucca); Contributo [testo dell’Audizione del 24 ottobre 2006 davanti alla Commissione Igiene e sanità del Senato della Repubblica], in Senato Della Repubblica, 12° Commissione Permanente Del Senato. Dichiarazioni anticipate di volontà sui trattamenti sanitari. Raccolta di contributi forniti alla Commissione igiene e sanità, n.5, marzo 2007 (XV Legislatura).

D) Esperienze didattiche

- Dall’a.a. 2001/02 all’a.a. 2011/12 è professore a contratto presso l’Università degli studi di Milano per l’insegnamento Le nuove dimensioni della libertà individuale.

- Dall’a.a. 2004/05 è professore a contratto presso l’Università degli Studi di Pavia, per l’insegnamento Diritto, scienza e nuove tecnologie (già denominato Diritto e scienze della vita).

- Nell’a.a. 2008/09 ha insegnato Law & Life Sciences al PhD course Foundations of Life Science and Their Ethical Consequences, un programma congiunto dell’Università degli Studi di Milano e della European School of Molecular Medicine (SEMM).

- Dall’a.a. 2012/13 insegna quale professore a contratto Law, Science And Emerging Technologies presso l’Istituto Universitario di Studi Superiori IUSS, Pavia.

E) Altre informazioni che si ritengono utili

- Dal 1997 ha collaborato con il Comitato Scientifico del Consiglio Superiore della Magistratura nell’insegnamento e nell’organizzazione di corsi sulle biotecnologie e la bioetica. È autore del progetto I giudici e la bioetica. Bozza di un progetto di formazione, approvato dalla Nona Commissione del CSM il 24 novembre 1998.

- Ha preso parte al Gruppo di studio su Idratazione e nutrizione artificiali nei pazienti in SVP, istituito dal Ministro della Sanità nell’ottobre 2000 e al Gruppo di studio sui Trapianti da vivente, istituito dal Ministro della Sanità nel marzo 2001.

- È stato Distinguished Scholar in Residence alla Boston College Law School nei periodi febbraio-marzo 2005 e marzo-aprile 2007.

- Nel dicembre 2006 è stato nominato membro della Commissione ministeriale sulle Decisioni di fine vita istituita dal Ministro della salute.

- Nel giugno 2009 è stato nominato membro della Commissione ministeriale sugli Embrioni Crioconservati nei Centri di P.M.A. istituita dal Ministero della salute.

- È stato sentito all’Audizione Parlamentare su C. 2058 Palagiano e C. 4308 Farina Coscioni, Disposizioni per consentire l’impianto degli embrioni abbandonati giacenti presso i centri italiani di procreazione medicalmente assistita, 14 dicembre 2011 (XII Commissione).

- È membro dell’American Society of Law, Medicine and Ethics dal 1992.

- È membro dell’Editorial Board Member for Health & Quality of Life Outcomes, BioMed Central.

- Dal 2011 partecipa al progetto European Robotics Coordination Action (euRobotics) e ha contribuito alla stesura di un Green Paper sul tema A legal framework for robotics in Europe.